I CARABINIERI REPRIMONO E SPARANO INDISCRIMINATAMENTE SULLE FAMIGLIE MAPUCHE NELLA CERIMONIA DEL PALIN

Aggiornamenti

Durante la mattinata la Comunità Autonoma Likancura di Collipulli ha di nuovo occupato la tenuta Rankilko, nel comune di Mulchén. Il nuovo tentativo di recupero territoriale avviene dopo il violento sgombero che hanno subito alcune settimane fa, quando la dirigente Grisel Ñancul è stata minacciata di morte.

È la seconda azione di recupero territoriale che la comunità effettua in meno di un mese, il precedente avvenne il passato 24 marzo e anche allora furono sgomberati. In quell’occasione la werkén della comunità, Grisel Ñancul, denunciò che durante lo sgombero e a fianco dei carabinieri, c’erano dei privati armati e un ex militare legato alla Dittatura che portava un’arma alla cintola. Secondo Ñancul, si trattava di Óscar Arriagada, un ex militare ritirato. “Lui guida tutta l’organizzazione di privati e latifondisti che sono contro le comunità mapuche che recuperano le loro terre”, aggiungendo che “quando noi siamo entrati nella tenuta, sono giunti circa 50 fuoristrada di privati, tutti armati. Sono giunti insieme ai Carabinieri e al GOPE per sgomberare e minacciare di morte”, ha affermato la werkén in quella occasione.

Di fronte alla mancanza di volontà politica del Governo nella consegna delle terre, la comunità accompagnata dal proprio popolo mapuche, ha effettuato una cerimonia del “Paliwe”, che è la rivitalizzazione dei giochi tradizionali e ancestrali del popolo mapuche, nella tenuta che è in processo di rivendicazione territoriale, per il quale è in conflitto con il latifondista pinochettista Óscar Arriagada, che lo ha usurpato.

grisel

Il Governo del Cile chiude una possibilità di negoziato con le comunità mapuche e appoggia il grande impresario latifondista, le Forestali, le Idroelettriche, le Compagnie e le Associazioni Capitaliste che nel Wallmapu mantengono saccheggiato e privatizzato il territorio ancestrale Mapuche.

Alle 6.00 del mattino di questo lunedì la comunità mapuche Likancura ha occupato la tenuta Rankilko, ai confini dei comuni di Collipulli e Mulchén. La werkén Grisel Fritz Ñancul ha comunicato che da 2 anni stanno lavorando per recuperare la tenuta che rivendicano come territorio ancestrale. Le comunità della zona sono completamente circondate da monocolture forestali e le famiglie sopravvivono su terre scarse e poco produttive. Sono famiglie che precedentemente sono state ingannate, saccheggiate, usurpate dal latifondo.

I Carabinieri sono giunti nella tenuta e dopo una conversazione con la gente, hanno cominciato con estrema violenza a reprimere le persone presenti, senza senza dare importanza che ci fossero bambini, anziani, donne con bebè nati recentemente e famiglie intere dedite all’attività cerimoniale. È stato denunciato che tutto ciò significa un “tentativo di omicidio” da parte dei Carabinieri contro gli abitanti mapuche che stavano esercitando il proprio diritto al territorio e alla libertà di culto.

001

Tra gli arrestati dai Carabinieri c’è il werkén Rodrigo Curipán, del Lof Rankilko, e il Lonco (capo) Víctor Queipul della Comunità Autonoma Temukuikui di Ercilla, Malleko.

In totale gli arrestati sono stati 11, 6 donne e 5 uomini reclusi nel Commissariato di Los Ángeles. Secondo notizie trapelate, saranno imputati di usurpazione e probabilmente contro di loro si cercherà di aggiungere un’altra imputazione.

Questo martedì 4 aprile, il longko Víctor Keipul ha passato il controllo dell’arresto nel tribunale di Collipulli.

È stato fatto un appello a tutti i lof e le comunità in Resistenza del Wallmapu ad appoggiare domani il Lonko della Comunità Autonoma Temucuicui, ad appoggiare la comunità Likan Kurra e a continuare questo processo di recupero territoriale.

Video: Momento in cui i Carabinieri irrompono nella cerimonia del Palin

Video: Momento in cui i Carabinieri reprimono con estrema violenza la cerimonia, sparando su donne, bambini, anziani e famiglie

Video: Momento in cui i Carabinieri sparano contro le famiglie presenti in un tentativo di provocare un omicidio

 

Foto e video di Camilo Tapia

Fonte: https://comitatocarlosfonseca.noblogs.org/post/2017/04/05/i-carabinieri-reprimono-e-sparano-indiscriminatamente-sulle-famiglie-mapuche-nella-cerimonia-del-palin/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: