COMUNICATO DEL LOF ROFUE IN RESISTENZA:

A seguito delle ultime irruzioni in meno di due mesi nel nostro territorio dichiariamo che:

Abbiamo sempre avuto la propensione a sostenere il processo di liberazione del nostro popolo attraverso il recupero territoriale diretto ai privati, tale come la proprietà Pritzque ed il terreno usurpato dalla chiesa cattolica.

Con la scusa del conflitto con quest’ultima, si è giustificato un’ innalzamento repressivo manifestatosi con pedinamenti,detenzioni ingiustificate, interrogatori, con l’obiettivo di avere un pretesto per intervenire in diverse comunità in resistenza, rispondendo così al potere economico di questo paese, come le imprese forestali,i latifondisti ed ogni impresa multinazionale che depreda il territorio Mapuche.

In questo quadro, lo scorso fine settimana , sono avvenute più di 12 perquisizioni simultanee, 6 nel Lof (clan familiare -ndt) Rofue, con l’ordine di “ricerca e sequestro”, per un’indagine informale di “incendio di chiese”. Tuttavia, dalla stampa abbiamo appreso che si tratta esclusivamente di un pretesto per essere indagati per Associazione illecita.

Riteniamo che ciò è conseguenza dell’impazienza da parte del Pubblico Ministero di incolpare diversi Lof criminalizzando le nostre rivendicazioni. Chiaro esempio di ciò è il caso luchsinger che senza alcuna prova attendibile mantiene da più di un anno i nostri peñi e la Machi Francisca carcerati, in un montaggio della FIAC (Procura) e PDI (Polizia d’Investigazione).

Negli ultimi operativi denunciati, è stata nuovamente perquisita la casa di due Machi, dove è diventata abitudine non rispettare elementi sacri propri delle nostre autorità ancestrali (Rewe,Kultrun).

Non scartiamo la possibilità di essere il prossimo bersaglio di una nuova offensiva giudiziaria, della quale oggi fa parte la Chiesa cattolica, i cui avvocati sono querelanti in accuse alla nostra comunità. È indignante constatare che dopo 500 anni, continuano con la loro santa Inquisizione, allontanando anziani e bambini dalle loro case, demonizzando attraverso logiche attuali di giustizia i nostri Machi e tentando di togliere la dignità che ancora non hanno potuto strappare al nostro popolo.

Infine, dichiariamo come Lof che non rinunceremo al recupero effettivo delle proprietà che ci hanno strappato, che si trovano nelle mani di privati e della chiesa (controllate dal vescovado di Villarica).

LIBERTÀ A TUTTI I PROGIONIERI POLITICI MAPUCHE

FUORI IL CAPITALE DAL WALLMAPU

MARICHIWEU!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: