Corruzione, appropriazione indebita, violazione dei diritti umani, abusi e interessi commerciali all’interno dei Carabineros del Cile

Fonte:

http://www.mapuexpress.org/?p=24471

Un’istituzione che una volta appariva come la meno corruttibile e, per un importante settore della popolazione, come una delle più “affidabili” attraverso lo slogan “un amico per la strada”, è caduta in modo precipitoso e impresentabile. Dopo la cosiddetta “frode Carabineros” si è avuta l’ “Operación Huracán”, che sono la continuazione di diverse altre che le hanno precedute, le cui operazioni illegali e di costruzioni di montaggi sarebbero collegati direttamente con gli interessi delle aziende e dei gruppi di latifondisti colonialisti che hanno saccheggiato il paese.

In questi 91 anni di esistenza dei carabineros, che si compie ogni 27 aprile, un altro grave incidente, protetto e promosso dalle istituzioni, sono gli abusi della polizia contro le comunità mapuche, ci sono diverse denunce provenienti da varie località nel quadro dei conflitti territoriali, dove molte famiglie sono state oggetto di raid e varie forme di violenza da parte di agenti repressivi della polizia, cioè Forze Speciali e in particolare il Gruppo di Operazioni Speciali di Polizia (GOPE), atti che hanno incluso negli ultimi anni molti bambini che sono stati vittime di violenza, compresi gli omicidi.

La Rete per i diritti dei bambini nel Wallmapu durante le “celebrazioni dei carabineros” attraverso una dichiarazione pubblica ha sottolineato: “Riflettiamo su chi esercita la violenza, che uccide e colpisce la nostra infanzia e quanti di questi casi hanno avuto un qualche tipo di sanzione”. Aggiunge: “Non ti auguriamo una buona giornata, ma piuttosto chiamiamo a riflettere e realizzare che eri un bambino e una bambina e che molti di voi sono genitori e oggi sono i nostri pichikeche che soffrono e vivono la violenza esercitata dalle loro mani”.

Più di un anno dopo l’inaugurazione della cosiddetta “Frode dei carabineros” che coinvolge circa 30 miliardi di pesos e continua a crescere, dopo mesi dalla scoperta del montaggio nella cosiddetta “operación Huracán”, si sommano migliaia di casi che coinvolgono funzionari in violazione dei diritti umani in democrazia, compresi atti di aggressione e tortura come pratiche comuni che rimangono per lo più impuniti, aggiungendo ripetuti atti di agenti statali dei carabinieri in casi di abusi sessuali, stupri, violenze domestiche e crimini sotto l’influenza dell’alcool, molti dei quali coinvolgono membri delle forze repressive delle istituzioni, fatti che sono stati lungi dall’essere controllati dalla loro stessa gerarchia.

‘Carabineros de Chile è un’istituzione di polizia tecnica e di carattere militare che integra le forze dell’ordine e della sicurezza. Creata il 27 aprile 1927, il suo nome deriva dal corpo di cavalleria che portava un’arma chiamata carabina. Il suo motto è “Ordine e Patria” e il suo simbolo due carabine incrociate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: