Comunicato in solidarietà a Marcelo Garay

Come Rete Internazionale in Difesa del Popolo Mapuche denunciamo e siamo vicini al compagno Marcelo Garay, a Santiago del Cile, che come tanti e tante altre in questi giorni è rimasto vittima di un attacco vile da parte dei Pacos, i Carabineros de Cile, che gli hanno sparato due raffiche di pallettoni (perdingones) da breve distanza nonostante si trovasse inerme con le mani alzate che tenevano in alto la macchina fotografica. L’attacco gli è costato la frattura di una mano e diverse ferite provocate dai perdigones, alcuni in zone del corpo che non ne permetteranno l’estrazione, non è in pericolo e già ci dice che presto tornerà nelle strade.

Marcelo, giornalista e fotografo indipendente, da anni per noi è un punto di riferimento informativo importante, che ha conosciuto le realtà italiane ed è la voce che abbiamo sentito dai Microfoni di Radio Onda Rossa in queste giornate di lotta e di repressione imponente. Le foto dei nostri post sono quelle che ci regala per diffondere l’informazione e con queste vogliamo denunciare ancora una volta il governo di Sebastiàn Piñera ma come il suo tutti i governi che in questi trent’anni hanno mantenuto uno stato senza libertà e diritti e un territorio venduto alla privatizzazione e alle multinazionali.

Il silenzio internazionale è pesante e ringraziamo e abbracciamo con Marcelo tutte e tutti i compagni che dal Cile, in questi giorni di fascismo e conflitto, ci regalano immagini e informazione reali e in prima linea , di ribellione e lotta.

Rete Internazionale per la Difesa del Popolo Mapuche, Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: