CHIAMATA DI SOLIDARIETÀ PER RICHIEDERE IL REMPATRIO DEL LONKO FACUNDO HUALA

Milano, 29 aprile 2020.

All’attenzione di: INAI.
ISTITUTO NAZIONALE PER GLI AFFARI INDIGENI

Signora: MAGDALENA ODARDA.

Vogliamo manifestare la nostra preoccupazione per la situazione sanitaria del Lonko  Facundo Huala, prigioniero politico mapuche attualmente detenuto nel carcere di Temuco, Cile.
Il Lonko  Facundo Huala, autorità ancestrale del popolo mapuche e autorità politica/filosofica della comunità mapuche di Cushamen nel Puelmapu,  è stato arrestato il 27 giugno 2017, e  attualmente ha scontato due anni e 10 mesi di prigionia politica, dapprima nel penitenziario di Esquel, Argentina, e da settembre 2018 – attraverso una estradizione in Cile arbitraria e incostituzionale eseguita dal governo di Mauricio Macri – è stato trasferito presso il carcere di massima sicurezza di Valdivia, e in seguito nel carcere di Temuco.
Il Lonko  Facundo Huala, ha vissuto anni di persecuzione politica, di falsa criminalizzazione e privazione della libertà per aver difeso il territorio mapuche dall’intromissione delle multinazionali che si appropriano della terre ancestrali per la realizzazione di diversi  progetti estrattivisti, progetti in totale contraddizione con la cosmovisione e il buen vivir dei popoli originari, come quello mapuche.
In questo periodo di pandemia mondiale a causa del Covid 19, da molte settimane siamo attent* alla situazione sanitaria all’interno dei differenti carceri del Cile.
Ci siamo attivati fortemente attraverso campagne di solidarietà anticarceraria per richiamare l’attenzione del governo di Sebastián Piñera, perché risponda alle richieste urgenti espresse dagli stessi e dalle stesse detenut*, giustamente preoccupat* per la loro integrità fisica e mentale davanti al contagio del Covid-19, per il quale il governo cileno non ha applicato nessun protocollo per la loro libertà.
Il 24 di aprile abbiamo presso la notizia che il compagno mapuche FACUNDO HUALA è stato a contatto durante un colloquio  con una psicologa risultata positiva al Covid19, un fatto preoccupante  e di grande irresponsabilità da parte della gendarmeria cilena che dimostra chiaramente  la totale inesistenza di controlli sanitari che non proteggono  la salute dei detenut*.
Esprimiamo la nostra indignazione per l’operato negligente , nefasto e inesistente del governo cileno nei recinti penitenziari che non hanno applicato le misure sanitarie minime per affrontare questa situazione critica che sta colpendo la salute di tutt*
i prigionier*.
È importante ricordare per coloro che non sanno che il LONKO FACUNDO HUALA, detenuto nella prigione di Temuco, non si trova nel suo territorio con la sua comunità o famiglia, il che gli impedisce di ricevere visite, cibo e comunicazione con la sua gente, neanche con la sua famiglia, che a causa della distanza geografica e delle difficoltà economiche non è in grado di visitarlo.
Pertanto, riteniamo che in questa specifica situazione di Covid19, sia ancora più complesso per il LONKO FACUNDO HUALA, per la sua comunità di Cushamen e la sua famiglia poter avere una comunicazione diretta e immediata per informarsi sulla situazione carceraria e sulle condizioni di salute, essere vicino a lui e chiedere il rispetto dei diritti umani e dei diritti dei membri delle popolazioni indigeni .

Per tutte queste motivazioni reali e significative a livello umano , noi e tuttx i firmatari sotto , solidal* del popolo mapuche in Europa, collettivi e reti internazionalisti e  anticapitalisti in difesa della terra e contro l’oppressione carceraria , chiediamo che la richiesta per il rempatrio del Lonko Facundo Huala sia considerata con urgenza.

Il  rimpatrio è una richiesta equa, fondamentale e vitale per il Lonko  Facundo Huala, sia per proteggere la sua salute dal Covid19 nel contesto carcerario del Cile che non ha adeguate misure sanitarie sia per garantire la possibilità di vicinanza e comunicazione con la comunità e la famiglia.

Non solo rivendichiamo i diritti politici dei prigionieri politici mapuche, ma facciamo anche appello al diritto di difendere la salute e la vita contro le politiche autoritarie e discriminatorie che sono applicate dei poteri dello Stato e della violenza istituzionale.

REMPATRIO ORA !!!

LIBERTÀ PER IL LONKO FACUNDO HUALA!

1-  RETE INTERNAZIONALE IN DIFESA DEL POPOLO MAPUCHE,
Milano-Roma, Italia
2-  RED INTERNACIONAL EN DEFENSA DEL PUEBLO MAPUCHE,
Oslo, Noruega.
3- RED INTERNACIONAL EN DEFENSA DEL PUEBLO MAPUCHE,
Hamburgo, Alemania .
4-  EX-CASERMA LIBERATA,  Bari -Italia.
5-  OSSERVATORIO REPRESSIONE,  Italia.
6-  MOVIMENTO NO TAP
7- RETE KURDISTAN, Puglia-Italia .
8- COMPAÑERAS Y COMPAÑEROS DE LA FEDERACIÓN ANÁRQUICA,  de Milán,  Italia .
9- COMITATO BERTA VIVE , Milano- Italia.
10- CUCINA BRIGANTE, Padova -Italia.
11- RETE BOLOGNESE ANTICARCERARIA,  Boloña-Italia.
12- WALLMAPU EUSKAL HERRIA, Bilbao- País Vasco.
13- RED INTERNACIONAL CONTRA EL EXTRACTIVISMO EN ABYA YALA POR LA RECUPERACIÓN DEL AGUA Y LOS TERRITORIOS.
14- GORKA OVEJERO GANBOA, ALCALDE DEL AYUNTAMIENTO DE ARRUAZU,  Navarra-País Vasco
15- COCHITI, Colectivo de Chilenos en Ticino, Suiza.
16- GERALDINA COLOTTI, periodista y escritora italiana de conflictos politicos sociales internacionales.
17- ALBA SUIZA .
18- BRIGATE POETI RIVOLUZIONARI, Bari-Italia.
19- CASA DEL POPOLO, Campobasso -Italia.
20- MOVIMIENTO TERRE, Puglia -Italia.
21- GENUINO CLANDESTINO,  Basilicata -Italia.
22- SPORTELLO SOCIOSANITARIO AUTOGESTITO,Bari-Italia.
23- RETE EMERGENZA CARCERE, Italia.
24- UNIONE CONTADINA, Regione Marche-Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: