IL BELLISSIMO SCAMBIO SOLIDALE TRA BRIGATE SANITARIE.

La Brigata Sanitaria NEWEN MAPUCHE di Plaza de la Dignidad a Santiago del Cile saluta, abbraccia e ringrazia la Brigata Sanitaria SOCCORSO ROSSO di Milano.

Ciao a tutt* carissim* compagn*:Vi parla Rodrigo, della Brigata NEWEN MAPUCHE , un abbraccio gigante a tutt* voi, un abbraccio alla Brigata a cui appartenete BRIGATA Sanitaria SOCCORSO ROSSO non so se l’ho detto bene, volevo dirvi che ciò che stiamo facendo è importante da ambo i lati, ciò che voi state facendo la è realmente lodevole, voi che vi preoccupate delle persone sapendo bene che è lo Stato che dovrebbe prendersene cura. Fare quello che state facendo è davvero ammirevole, stare in strada con temperature bassissime a Milano prestando aiuto alle persone, quelle più vulnerabili per questo voglio ringraziarvi moltissimo, mandarvi un grande abbraccio fraterno.
È importante che coltiviamo questa connessione tra noi e voi, Indipendentemente dal fatto che siamo a migliaia di kilometri di distanza.Vi parlo un po’ di me, io mi chiamo Rodrigo e sono il fondatore della Brigata Newen Mapuche che nasce a partire dal rifiuto delle continue ingiustizie che siamo costretti a vedere e a subire nel nostro paese; è assurda tutta questa repressione contro chi esprime solo il proprio diritto di manifestare, a manifestare contro il sistema, contro il governo e contro l’opposizione che è da sempre muta , cieca e sorda.Abbiamo perso molt* compagn* qui, abbiamo visto come alcun* di loro hanno perso la propria vista anche completamente. Abbiamo visto compagn* i cui diritti sono stati lesi. Ci sono state torture qui in Cile, abbiamo vissuto un anno terribile tra pandemia, repressione, e tra uno Stato che non fa niente per affrontare al meglio la situazione in cui ci troviamo, davanti a tutto questo noi abbiamo deciso di venire in contro al popolo cileno, di aiutare la gente che manifesta, ogni venerdì ci si ritrova in piazza senza il bisogno di convocarsi è un bisogno innato delle persone di manifestare contro il governo di Sebastián Piñera, contro la stessa opposizione, si manifesta a favore dei prigionier* Politic* , a favore del popolo Mapuche, popolo che abbiamo visto disprezzato e maltrattato dallo Stato. Per questo in maniera simbolica abbiamo voluto dedicare la nostra Brigata in onore al popolo mapuche. Abbiamo cominciato con due persone in strada, poi si è aggiunto Pablo che attualmente è ricoverato in ospedale, poi Daniel, e lo scorso venerdì alla fine eravamo in 17 persone ad affrontare una terribile e crudele repressione in Plaza de la Dignidad (Piazza Dignità ), contro i manifestanti, contro la Brigata, contro qualsiasi persona che voglia manifestare il proprio dissenso contro il governo. Noi lo chiamiamo il regime dittatoriale di Sebastián Piñera. Noi ci riuniamo ogni venerdì o anche quando ci sono iniziative importanti, per essere lì pronti ad aiutare le persone. Questo venerdì abbiamo assistito 50/60 persone, molti di loro avevano l’asfissia e la maggior parte si era ustionata con l’acqua del famoso “guanaco” come chiamiamo qui gli idranti; e la verità è che è molto triste vedere le cose da questo punto di vista però ci rincuora l’anima e ci dà molta allegria vedere la lotta che si fa giorno dopo giorno, corpo a corpo praticamente con le forze dell’ordine.La gente si è stufata, ha perso la paura e adesso la gente si scontra con le forze dell’ordine con rabbia e mostrando tutto il proprio scontento e anche abbiamo una piazza simbolica che chiamiamo il Punto Zero, che si chiamava Piazza Italia per alcun* ma oggi questa piazza è stata rinominata dal popolo Piazza della Dignità. E noi lottiamo ogni giorno per riprenderci la dignità, il rispetto, l’uguaglianza e contro un modello che privatizza tutto, persino l’acqua è privatizzata, non abbiamo più neanche il diritto all’acqua. Quindi noi cerchiamo una trincea su cui lottare contro queste disuguaglianze sociali e la troviamo offrendo assistenza e diritto alla salute.Ci chiediamo come sarebbero le manifestazioni senza l’assistenza da parte della Brigata, perché noi li recuperiamo ustionat* e ferit* e loro successivamente continuano a manifestare.Noi come voi ci autofinanziamo con le donazioni della gente che ci aiuta molto, come anche l’aiuto che abbiamo ricevuto da voi .Vi mando nuovamente un abbraccio gigante e forte, continuate a fare ciò che fate, mi congratulo con voi, mi piacerebbe un giorno poter unire utopicamente le due Brigate. Nulla è già stato scritto, nulla è già stato detto e tutto è possibile.Speriamo di riuscire a mandarvi alcuni nostri doni di ricordo per voi, alzate la nostra bandiera come noi faremo con la vostra per farvi conoscere a tutt* qua in Cile. Spero personalmente di potervi conoscere un giorno che spero sarà presto.Ragazz*, compagn*, amici abbiate cura di voi.
Rodrigo
Brigata Sanitaria NEWEN MAPUCHE Santiago, Cile. 
18 gennaio 2021.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: