LA CORTE SUPREMA DEL CILE REVOCA LA LIBERTÀ’ CONDIZIONATA A FACUNDO JONES HUALA

La corte suprema ha argomentato, in una decisione divisa, che la sua qualità di indigeno non era sufficiente e che non si compivano “progressi nel suo processo di reinserimento sociale”.

La Corte Suprema di Giustizia del Cile ha revocato la libertà che era stata concessa al leader dell’organizzazione Resistenza ancestrale Mapuche (RAM), Facundo Jones Huala, prima che il governo di Sebastiàn Piñera appellasse la decisione di cui aveva beneficiato.

Jones Huala, condannato nel 2013 a nove anni di prigione, per i delitti di incendio e porto illegale di armi da fuoco,aveva ricevuto il beneficio della libertà condizionata da meno di un mese

L’attivista aveva inoltre iniziato le pratiche per tornare in Argentina, ma con il nuovo ordine dovrà tornarne nelle carceri cilene dove si trovava.

Per quattro voti a favore e uno contrario, la Corte Suprema “ha revocato la sentenza dettata dalla Corte d’Appello di Temuco ed ha ha rifiutato la concessione del beneficio della libertà condizionata a Francisco Facundo Jones Huala” che dovrà tornare in carcere, come indica l’ordine diffuso dal Potere Giudiziario.

Il leader Mapuche aveva ricevuto la libertà condizionata da parte della Corte d’Appello di Temuco (sud) il 21 gennaio scorso dopo una petizione della sua difesa per il suo reinserimento “all’ambiente socioculturale”.

La Corte Suprema ha argomentato che la sua qualità di indigeno non era sufficiente e che non si compivano “progressi nel suo processo di reinserimento sociale”.

I magistrati rifiutano il ricorso della difesa presentato dagli avvocati dell’attivista argentino che attuava in ambedue i lati della Cordigliera delle Ande, considerando che la Commissione per la Libertà Condizionata della Corte di appello di Temuco ha valutato in modo in modo adeguato i precedenti per negare il benefici, motivo per cui “ non esiste attuare illegale in questa istanza”.

“Non prende parte a nessun programma di intervento psicosociale e si nega a farlo perché sostiene che nessun programma è affine alle sue necessità culturali”, è stato l’argomento che ha utilizzato la Commissione per la Libertà condizionata della Corte di Appello di Temuco.

Questo giovedì, Jones Huala aveva tolto il carico alle avvocate che lo rappresentavano davanti al massimo tribunale cileno.

Fonte: La Corte Suprema de Chile revocó la libertad condicional de Facundo Jones Huala (ambito.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: