UN ANNO DOPO L’ASSASSINIO DEL GIOVANE WEICHAFE MAPUCHE ELIAS GARAY CAYICOL

Nazione Mapuche
__


Il 21 novembre è stato il primo anniversario dell’omicidio di Elias Garay Cayicol yem, nell’ambito del recupero territoriale della Lof (Comunità Mapuche) Quemquememtrew, a Cuesta del Ternero, vicino alla città di El Bolsón, nella provincia di RioNegro.
Elias, un giovane weichafe (guerriero mapuche) è stato ucciso da due sicari winkas, che sono entrati nel recupero territoriale, senza permesso, spacciandosi per “cacciatori”, e nei colpi che hanno sparato è rimasto ferito un altro giovane mapuche, Gonzalo Cabrera, che però è sopravvissuto.


Il 17 novembre è iniziato il processo per l’omicidio di Elías e il tentato omicidio di Gonzalo, che vede imputati Martín Feilberg e Diego Ravasio, soci dell’imprenditore Rolando Rocco, responsabile dello sfruttamento del territorio per le attività di disboscamento.
Le date proposte per la continuazione del processo sono il 26 e il 28 di questo mese, dove i difensori degli accusati cercano di continuare a sostenere che si è trattato di “uno scontro”, quando è noto che gli unici che hanno portato ed eseguito le armi sono stati gli assassini di Elías.


La strategia dell’avvocato dei sicari mira chiaramente a perpetuare la #criminalizzazione razzista e la costante #persecuzione dei Mapuche che oggi stanno recuperando e difendendo il loro Muro Mapu (territorio ancestrale Mapuche).


#JusticiaporEliasGarayCayicol #BastadeRepresion #persecucion #Racismo #criminalización #Genocidio al #PuebloMapuche #EliasGarayPresente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: