Comunicato Movimento di Liberazione Nazionale Mapuche

⭕ [Comunicato].


Il Movimento di Liberazione Nazionale Mapuche saluta le comunità in resistenza dignitosa, le espressioni di confronto e l’opinione pubblica in generale.
Affermiamo che nel contesto attuale, giorno dopo giorno aumenta l’assedio alle nostre comunità da parte di militari e polizia, subordinati allo Stato. Dotata di nuove tecnologie, attrezzature e servizi di intelligence, oltre alla collocazione di nuove caserme di polizia/militari in diverse zone del wallmapu.
Crediamo categoricamente che questo contesto obbedisca e sia attribuito alle innumerevoli conquiste delle comunità e delle espressioni di resistenza, che nel controllo del territorio, nel sabotaggio e nell’autodifesa contribuiscono in modo chiaro ed efficace al progetto di ricostruzione e liberazione nazionale mapuche.
Possiamo anche dire che il contesto attuale era stato previsto da tempo, in quanto si ipotizzava che i progressi avrebbero generato conseguenze come l’incarcerazione politica, le persecuzioni e le vessazioni e l’assassinio del nostro popolo da parte di coloro che difendono gli interessi del grande capitale, che si accentueranno sempre di più man mano che i nostri progressi diventeranno più efficaci e i nostri colpi più precisi; Tuttavia, oggi, con progressi significativi e coerenti con quanto dobbiamo assumere, chiariamo alla borghesia e ai governi attuali e futuri che le pallottole e la morte non saranno un discorso di arringa, ma un chiaro segno di impegno per la ricostruzione e la liberazione nazionale del popolo mapuche. Per questo ricordiamo e rivendichiamo ogni giorno i nostri caduti nel weichan e in ogni azione contro il grande capitale.
È per tutto questo che oggi rivendichiamo la figura dei diversi PPM incarcerati in diverse carceri dello Stato cileno, perché ci è chiaro che l’intensificazione della persecuzione del nostro popolo non è altro che un modo per intimidire e smantellare qualsiasi espressione di resistenza, pienamente convalidata dalle nostre comunità.
Per la ricostruzione e la liberazione nazionale dei Mapuche. Unità nel .weichan

Come LNM ci assumiamo la responsabilità delle azioni di sabotaggio compiute il 27 ottobre e il 18 novembre dai nostri quadri operativi.
27 ottobre, deragliamento di un treno merci della società Fepasa, che forniva servizi per la CMPC, Máfil, regione di Los Rios.
18 novembre, azione di sabotaggio contro la società Barrios, che forniva servizi all’azienda forestale, con conseguente incendio di tre macchine da raccolta all’avanguardia, Lautaro, regione di Araucania.



Libertà a Nelson Queupil. Luis Tranamil. Rodrigo Cáceres Salamanca. Pu PPM. Camche. E a tutti i prigionieri politici mapuche detenuti in diverse carceri dello Stato cileno.
Lemun, Katrillanka, Liempi e tutti i caduti. presenti a weichan!
Wewaiñ!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: